Aerotraino alianti rc

alianti, trainatori, raduni, gare, tecniche...
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Alimentazione alianti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Alimentazione alianti   Sab Mar 20, 2010 5:58 pm

Un moderno sistema per alimentare i nostri modelli:
Due batterie LiPo da 3700 mA RCS 35C, una batteria di capacità notevole in grado di erogare elevate correnti di spunto tipiche dei tanti servo digitali sempre più utilizzati.
Regolatore Alewing Double voltage 24A per la gestione di due batterie con un'uscita regolabile a 5.1 o 6V fino a 24 A di assorbimento ed un'uscita diretta a 7.4 fino a 24 A per i nuovi servo Hitech, da utilizzare ad esempio sul carrello retrattile, sul gancio di traino e sul direzionale senza passare dal regolatore. Questa uscita diretta risulta ideale anche per collegare un sistema di rilevamento tensione batterie di bordo da terra come il Variometro, misura che altrimenti risulterebbe falsata dal regolatore che tiene fissa la tensione a 6 V. Quando la tensione stabilizzata scende, le LiPO a 3.4 V per elemento sono da considerare scariche, scenderebbe rapidamente anche il modello!!!!
Centralina Alewings Mach 16 studiata per lo smistamento di 16 canali e 16+16 servo su due banchi uno a tensione stabilizzata ed uno diretto dalla batteria a 7.4 V, per i motivi già illustrati.
Con questa configurazione è necessario il peak filter sui due banchi servo per smorzare l'effetto "dinamo" dei motori picchi di corrente istantanea da e verso la batteriaa causa dei semiconduttori presenti nel regolatore e nell'interruttore elettronico.
I risultati sono molto buoni!!!!
Appena Federico mi aiuta allego anche delle foto.
Saluti a tutti i termicatori.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LV-GDG

avatar

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 52
Località : SCHIO

MessaggioTitolo: ex L. 46/90   Sab Mar 20, 2010 9:29 pm

serve anche la dichiarazione di cui la ex L. 46/90 ?

(e chi capisce capira'!!)

LV-GDG
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ingdigennaro.it
Federico Barbieri
Admin
avatar

Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 20.10.09
Età : 29
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Sab Mar 20, 2010 9:38 pm

Grande Marco, sei er mejo dell'elettronica per alianti !!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.sincroglider.it
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Foto   Dom Mar 21, 2010 11:03 am

Vista dell'impianto descritto.







Le batterie che utilizzo sono le RCSystem, disponibili in varie capacità da 2200 mA a 5000 mA.



Il regolatore Alewings a doppia uscita, una stabilizzata 5 o 6 V ed una diretta a 7.4 V. Gli spinotti utilizzati sono i DINS molto affidabili e con un grosso contatto in oro.




La centralina Alewings che separa la ricevente dall'impianto, con alimentazione filtrata a 5 V. Da notare il barilotto nero , Peak filter per smorzare gli impulsi generati dal funzionamento dei servo.



Infine il Variometro WStech per il rilevamento della tensione batteria collegato al banco a 7.4 V. Attenzione a non collegare a questo banco servo a 6 V!!!!



Sperando di essere stato utile un salutone e buone termicate.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Schema di principio   Dom Mar 21, 2010 11:49 am

Schema di principio copiato dal catalogo Alewings.
Tutti i componenti descritti sono visibili per ulteriori approfondimenti sul sito www.safalero.it

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Per i meno esperti   Dom Mar 21, 2010 11:58 am

Per i meno esperti consiglio, per non fare danni, di appoggiarsi ad un amico che conosca bene le problematiche legate all'elettronica. Oppure leggere un qualche manualetto di elettrotecnica di base.
Per i meno volonterosi consiglio di procurarsi, in qualche mercatino, le mitiche dispense della Scuola Radio Elettra, ancora meglio darsi al volo libero o alla falconeria, più semplice ed ecologico, purchè dotati di amore per gli animali!!!!

marmos
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mitoale

avatar

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 52
Località : vittorio veneto

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Dom Mar 21, 2010 3:43 pm

marmos ha scritto:
Per i meno esperti consiglio, per non fare danni, di appoggiarsi ad un amico che conosca bene le problematiche legate all'elettronica. Oppure leggere un qualche manualetto di elettrotecnica di base.
Per i meno volonterosi consiglio di procurarsi, in qualche mercatino, le mitiche dispense della Scuola Radio Elettra, ancora meglio darsi al volo libero o alla falconeria, più semplice ed ecologico, purchè dotati di amore per gli animali!!!!

marmos

Indubbiamente rispetto un tempo i nostri modelli si sono complicati soprattutto nell'elettronica. Per quanto mi riguarda penso che dovrò sempre appoggiarmi a un esperto study .... Tanto di cappello chi ci capisce così bene di elettronica affraid
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Dom Mar 21, 2010 4:21 pm

La battutaccia finale era dedicata a un certo Gullielm!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Federico Barbieri
Admin
avatar

Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 20.10.09
Età : 29
Località : Ferrara

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Lun Mar 22, 2010 8:14 pm

una cosa strana ci è capitata sul Salto prima del collaudo: provando i comandi (abbiamo una centralina Alewings miniMac+2Lipo7,4v), i piani di coda sembravano impazziti!!, abbiamo provato a inserire direttamente i piani sulla centralina escludendo le prolunghe, e tutto funzionava bene. abbiamo cambiato le prolunghe classiche piatte con quelle trecciate e il problema si è risolto. Opsss, il fatto è che anche nelle ali ci sono le prolunghe normali(non trecciate) , ma il problema non lo da, come mai??
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.sincroglider.it
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Mar Mar 23, 2010 11:48 am

La centralina disaccoppia l'impianto dalla ricevente e questo è sicuramente un grosso vantaggio, non solo per la radiofrequenza ma soprattutto per l'alimentazione dei servo; comunque la massa, il meno, mediante le prolunghe va in giro per tutto il modello creando una sorta di antenna a dipolo, questa raccoglie rumore elettrico, inoltre irradia campo magnetico, cioè disturbi, generati dalla corrente impulsiva assorbita dai servo, sporcando così la massa.
La prolunga twistata riduce molto l'effetto dipolo ed impedisce al campo magnetico di propagarsi. Il campo generato dal filo più col filo meno, arrotolati insieme, tende ad annullarsi. Se invece i fili viaggiano paralleli il campo generato si irradia. Le prolunghe pertanto deve sempre essere twistate e di sezione adeguata alla corrente circolante ed alla lunghezza.
Per servo di media potenza e bene usare sezioni di filo da almeno 0.25/0.35 mmq. Per grossi servo un bel filo da 0.5 mmq è una garanzia. Se le prolunghe hanno dimensioni importanti un bel filtro in ferrite, di quelli apribili da computer, posizionato lato ricevente può essere un ulteriore benessere per l'impianto.
Tuttavia è bene ricordare che la radiofrequenza è un mondo complesso e le regole non sono sempre certe. Nell'incertezza un'accorgimento in più ci fa stare un po' più tranquilli. Tuttavia una prova a terra con antenna chiusa o a bassa potenza per il 2.4 Ghz mette sempre in evidenza eventuali problemi di disturbi.
Salutoni!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
david

avatar

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 05.11.11
Località : Torino

MessaggioTitolo: servocomandi   Gio Nov 10, 2011 8:00 am

Ho sempre volato con alianti di piccole medie dimensioni dove al massimo dovevano essere gestiti 9-10 servocomandi. Curiosando tra i siti ho visto alianti molto belli e grandi 5-6-7 metri che spesso richiedono l'utilizzo di 13- 14 servocomandi di cui 4-5 per ogni semiala. Sarei curioso di saperei come vengono collegati alla ricevente tutti questi servocomandi.
Grazie David
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LV-GDG

avatar

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 52
Località : SCHIO

MessaggioTitolo: LEGGI SOPRA!   Gio Nov 10, 2011 8:04 am



Leggi sopra, no?!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ingdigennaro.it
david

avatar

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 05.11.11
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Gio Nov 10, 2011 8:31 am

Ho letto ho letto, ma non mi è chiara una cosa. Supponiamo che io collego un canale della ricevente alla centralina e alla centralina collego due servocomandi ad esempio i diruttori. Come faccio a regolare correttamente la corsa e la direzione dei servi? Si programma la centralina oppure devo usare i dei servi digitali programmabili?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Gio Nov 10, 2011 11:14 am

Ciao David,
quando mi servono, utilizzo i Vcable2 della SM modellbau, che sono multiplexer ad un ingresso e 4 uscite programmabili, pi\ una diretta che puoi vedere anche nella foto. I prodotti SM li puoi reperire da www.hovering.it
Anche Alewings produce multiplexer a uno e due ingressi molto validi e prodotti in Italia.
La soluzione di servo programmabili è valida e risolve spesso molti problemi.
Le centraline Alewings che utilizzo normalmente su tutti i modelli di una certa importanza non hanno uscite programmabili, però questo modello dispone di 16 ingressi e 16 + 16 uscite su due banchi differenti, per usare eventualmente anche servo a 6 e 7,4 volt.
Esiste anche una versione di centralina Alewings con ciascuna uscita programmabile e gestione dell'alimentazione integrata. Programmabile mediante modulo. Vedi www.alewings.it
Un cordiale saluto!!!
Marmos
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
david

avatar

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 05.11.11
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Gio Nov 10, 2011 12:31 pm

Grazie Marmos ora mi è tutto molto chiaro.
A presto
David
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LV-GDG

avatar

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 22.10.09
Età : 52
Località : SCHIO

MessaggioTitolo: L'esperienza degli errori fatti..   Gio Nov 10, 2011 1:59 pm


la cosa migliore è al momento di acquistare una radio, prendere una con un numero di canali sufficienti per i modelli in programma per i prossimi 5/6 anni...

io, ho fatto l'errore di prendere al tempo una di 9 canali... e quindi, aggiungi centralina, aggiungi Y con inversore di corsa, aggiungi "delay", aggiungi prolunghe e tutto moltiplicato per i numeri di modelli... è una complicazione e un costo che si risolve acquistando una radio / rx idonea ai propri modelli....

lo scrivo per esperienza propria!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ingdigennaro.it
mitoale

avatar

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 52
Località : vittorio veneto

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Gio Nov 10, 2011 2:47 pm

david ha scritto:
Grazie Marmos ora mi è tutto molto chiaro.
A presto
David

Io invece uso Weatronic. Le centraline 2.4 Ghz comprendono ricevente incorporata , 12 canali ma la possibilita di 4 uscite per canale programmabili in maniera separata tramite programma dedicato con il pc. In pratica un canale mi puo' gestire 4 uscite ( servi) che io posso programmare ( escursioni, zero, e mixaggi vari) singolarmente. Al momento credo sia la centralina piu' completa che permette di gestire modelli con 18/20 servi in maniera abbastanza semplice. Unico neo il prezzo : partiamo da 400 euro circa...

Saluti

Ale
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mitoale

avatar

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 52
Località : vittorio veneto

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Gio Nov 10, 2011 2:49 pm

mitoale ha scritto:
david ha scritto:
Grazie Marmos ora mi è tutto molto chiaro.
A presto
David

Io invece uso Weatronic. Le centraline 2.4 Ghz comprendono ricevente incorporata , 12 canali ma la possibilita di 4 uscite per canale programmabili in maniera separata tramite programma dedicato con il pc. In pratica un canale mi puo' gestire 4 uscite ( servi) che io posso programmare ( escursioni, zero, e mixaggi vari) singolarmente. Al momento credo sia la centralina piu' completa che permette di gestire modelli con 18/20 servi in maniera abbastanza semplice. Unico neo il prezzo : partiamo da 400 euro circa...

Saluti

Ale

...dimenticavo ..io uso la MC 24..
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
masmaron

avatar

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 24.10.10
Località : Bergamo

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Ven Nov 11, 2011 9:41 am

LV-GDG ha scritto:

la cosa migliore è al momento di acquistare una radio, prendere una con un numero di canali sufficienti per i modelli in programma per i prossimi 5/6 anni...

io, ho fatto l'errore di prendere al tempo una di 9 canali... e quindi, aggiungi centralina, aggiungi Y con inversore di corsa, aggiungi "delay", aggiungi prolunghe e tutto moltiplicato per i numeri di modelli... è una complicazione e un costo che si risolve acquistando una radio / rx idonea ai propri modelli....

lo scrivo per esperienza propria!!!

Bhe anche Io ho fatto i tuoi stessi errori....
adesso mi trovo benissimo con la futaba T12 fg che ha 12 canali proporzionali e 2 canali on/of
quindi ben 14 canali utilizzo anche la EMCOTEC come centralina
la sto utilizzando sul duo discus di fly-academy con pinna shambeck e li utilizzo Tutti!!!
a breve posterò delle foto e considerazioni sul modello... Ciao!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gato

avatar

Messaggi : 650
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 61

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Ven Nov 11, 2011 11:27 am

PERFETTO, RESTIAMO IN ATTESA DELLE FOTO E TUE CONSIDERAZIONI SUL DUO . SPERO CHE ANCHE MARMOS ,QUANDO SARA' PRONTO, POSTI LE FOTO E ARTICOLO SUL SUO VENTUS 1/3 LET MOTORIZZATO ANCHE LUI CON PINNA SHAMBECK . FINO AD ORA HA VOLATO , EGREGIAMENTE, SOLO IN CONFIGURAZIONE ALIANTE TRAINATO, MA SO CHE E' PRONTO ANCHE CON LA PINNA.. DAI MARCO
POI TRA QUALCHE MESE SAREMO PRONTI ANCHE NOI CON LS 8 SCALA 1/2,3 CON PINNA JK


Ultima modifica di gato il Ven Nov 11, 2011 2:54 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.sincroglider.it
masmaron

avatar

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 24.10.10
Località : Bergamo

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Ven Nov 11, 2011 12:10 pm

gato ha scritto:
PERFETTO, RESTIAMO IN ATTESA DELLE FOTO E TUE CONSIDERAZIONI SUL DUO . SPERO CHE ANCHE MARMOS ,QUANDO SARA' PRONTO, POSTERA' LE FOTO E ARTICOLO SUL SUO VENTUS 1/3 LET MOTORIZZATO ANCHE LUI CON PINNA SHAMBECK . FINO AD ORA HA VOLATO , EGREGIAMENTE, SOLO IN CONFIGURAZIONE ALIANTE TRAINATO, MA SO CHE E' PRONTO ANCHE CON LA PINNA.. DAI MARCO
POI TRA QUALCHE MESE SAREMO PRONTI ANCHE NOI CON LS 8 SCALA 1/2,3 CON PINNA JK

Perchè non trovarci in un qualche raduno che riunisca un pò di "Pinnati" per scambio di opinioni e confronti tecnici sulle varie pinne e sistemi in circolazione?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gato

avatar

Messaggi : 650
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 61

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Ven Nov 11, 2011 12:33 pm

PERCHE' NO, OTTIMA IDEA PER IL PROSSIMO ANNO, CASOMAI SULLA NOSTRA AVIOSUPERFICIE " LA STROZZA " ATTREZZATA CON RISTORANTE ,SERVIZI E ANCHE ALLOGGI VOLENDO.
INSERISCO UN LINK SULLE PINNE ,ALCUNE AUTOCOSTRUITE, PRESO DAL NS. VECCHIO SITO.
I NOSTRI PRIMI APPROCCI ALLE PINNE RISALGONO A PARECCHI ANNI FA. CON UN ASW 24 DA 4,30 MT.
ADESSO SEMBRANO STRUMENTI PREISTORICI A CONFRONTO DELLE ATTUALI SHAMBECK, JK. ELIKER, TOMA.
MA ERAVAMO ALLORA , AGLI ALBORI, ERA TUTTO NUOVO E DA PROVARE E RIPROVARE.
http://web.tiscali.it/sincroglider/Pinne%20retrattili.htm
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.sincroglider.it
masmaron

avatar

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 24.10.10
Località : Bergamo

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Ven Nov 11, 2011 12:52 pm

gato ha scritto:
PERCHE' NO, OTTIMA IDEA PER IL PROSSIMO ANNO, CASOMAI SULLA NOSTRA AVIOSUPERFICIE " LA STROZZA " ATTREZZATA CON RISTORANTE ,SERVIZI E ANCHE ALLOGGI VOLENDO.
INSERISCO UN LINK SULLE PINNE ,ALCUNE AUTOCOSTRUITE, PRESO DAL NS. VECCHIO SITO.
I NOSTRI PRIMI APPROCCI ALLE PINNE RISALGONO A PARECCHI ANNI FA. CON UN ASW 24 DA 4,30 MT.
ADESSO SEMBRANO STRUMENTI PREISTORICI A CONFRONTO DELLE ATTUALI SHAMBECK, JK. ELIKER, TOMA.
MA ERAVAMO ALLORA , AGLI ALBORI, ERA TUTTO NUOVO E DA PROVARE E RIPROVARE.
http://web.tiscali.it/sincroglider/Pinne%20retrattili.htm

OK!!! aspetto vostre notizie!!!
nel frattempo prova a vedere questo post su sito RC-network su di un tizio che se non ho capito male ha copiato (anche se lui dice di no) la pinna di thoma e ha intenzione di pubblicare i disegni oppure di commercializzare la pinna da montare in modo da abbattere tantissimo i costi.
L'a pinna mi sembra buona !!! sopratutto perchè contiene tutte le cose positive della <thoma e >shambeck vediamo gli sviluppi.......

ciao
http://www.rc-network.de/forum/showthread.php/291171-neues-KTW-bzw.-AFT-
(Ausfahrtriebwerk)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Piero Pen Bertolotti

avatar

Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 28.10.13
Età : 37
Località : Cento (FE)

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Mar Gen 21, 2014 12:34 pm

marmos ha scritto:
Vista dell'impianto descritto.







Le batterie che utilizzo sono le RCSystem, disponibili in varie capacità da 2200 mA a 5000 mA.



Il regolatore Alewings a doppia uscita, una stabilizzata 5 o 6 V ed una diretta a 7.4 V. Gli spinotti utilizzati sono i DINS molto affidabili e con un grosso contatto in oro.




La centralina Alewings che separa la ricevente dall'impianto, con alimentazione filtrata a 5 V. Da notare il barilotto nero , Peak filter per smorzare gli impulsi generati dal funzionamento dei servo.




Infine il Variometro WStech per il rilevamento della tensione batteria collegato al banco a 7.4 V. Attenzione a non collegare a questo banco servo a 6 V!!!!



Sperando di essere stato utile un salutone e buone termicate.



Ho letto e riletto e continuo a cercare ma faccio fatica a capire bene il circuito.

Il funzionamento del regolatore è chiaro, quel che non capisco è come funziona la centralina. Come faccio ad eliminare Y o collegamenti di accessori tipo variometro collegandomi ad essa? come collego la centralina alla mia ricevente?

Nel mio aliante (4m) or ora ho un semplice sistema con Lipo da 7,4 e un bec che porta corrente (4,8V) nella ricevente.

Però il fatto di aver una sola batteria collegata ad un bec mi proccupa... insomma, sui bec c'è un pò di terrorismo spicologico e ho paura che salti da un momento all'altro.

Il mio primo traino l'ho fatto a fine stagione 2013 e penso che il 2014 mi servirà per imparare per bene tutto il magico mondo dell'aliante a alti livelli ma vorrei rompermelo io il mio modello e non vorrei mi cadesse per stupide mie mancanze "elettroniche"!

Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marmos

avatar

Messaggi : 332
Data d'iscrizione : 08.02.10
Età : 64
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   Mer Gen 22, 2014 11:33 am

Lo stabilizzatore non è altro che un riduttore di tensione a transistor che da 7,4 V , batteria LiPo, porta la tensione a 5 o 6 v per alimentare i normali servo. Con ovvie limitazioni di corrente.
In giro ci sono ottimi ed affidabili prodotti come Alewings o Jeti che garantiscono la corrente max dichiarata: 6A, 12A 20A e 24A. Altri di fattura orientale costano poco ma largheggiano sulle prestazioni e possono andare in blocco per sovracorrente.
Più servo ci sono a bordo e più alta vuole la corrente max necessaria. Su un modello di 4 mt con 6-8 servo analogici io metterei un regolatore da almeno 12 A continui. se vuoi eliminare il regolarore c'è la possibilità di usare batterie LiFe che danno 3.3v per elemento.
Per scongiurare un raro ma possibile guasto alla batteria di bordo si possono mettere due batterie con l'adeguata elettronica di gestione.
Su www.hobbytoys.it puoi trovare sia materiale Alewings che Jeti entrambi validissimi, che io uso da anni senza il minimo problema.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Alimentazione alianti   

Tornare in alto Andare in basso
 
Alimentazione alianti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Alimentazione prepartita
» allucinante...alimentazione...
» fili alimentazione radio
» Alimentazione
» Alimentazione pre-gara

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Aerotraino alianti rc :: Aerotraino :: Tecniche-
Andare verso: